lunedì 17 novembre 2008

quante ore ha un giorno ?



24 è la risposta esatta ma forse la domanda più consona sarebbe dovuta essere "di quante ore avrei bisogno in un giorno per poter fare bene tutto quello che mi serve e poter anche riposare ?"



Non lo so ma quello che ho fatto in questi 15 giorni e meglio ancora in questo week-end dimostra che me ne servirebbero 72 al giorno di ore ! Cominciamo dal fatto che per sabato 15 era prevista la cena dei partecipanti alla fiaccolata del 50esimo della Parrocchia. Cena organizzata (BENE) dal Ciano in favore di Don Ezio che parte per il Brasile. Chissà se Ezio fa in tempo a leggere queste parole prima di partire, se sì sappia che tutti noi gli vogliamo un gran bene e soprattutto lo vogliamo a chi lo ha mandato tra noi ;-) Io mi ero preso carico delle riprese della fiaccolata grazie anche all'aiuto di Dippi che guidava la mia auto e di Emy che mi sostituiva quando dovevo correre. Le riprese erano venute abbastanza bene, con il portellone dell'Ulysse aperto potevo riprendere anche con inquadrature inusuali rispetto alle solite. Era stata una giornata intensa, emozionante anche solo per vedere che fede ha questa parrocchia in cui io sono un trapiantato. Che fede e che ricordi del vecchio parroco, il fondatore Don Peppino. Io di lui ho visto solo i momenti tristi, gli ultimi, quelli in cui la malattia lo aveva portato ad attriti con i "suoi" giovani a situazioni di chiusura e che lo avevano portato poi a ritirarsi nella sua Corbetta. Invece i "suoi" giovani hanno sempre avuto parole dolci di giustificazione , di amore e la dimostrazione è stato l'attaccamento alla sua figura per questa iniziativa. Ringraziando in modo particolare il Ciano come riferimento di questo evento torno al presente. Avevo ore e ore di girato da portare nel PC e quindi montare. Però il tempo è tiranno e nella settimana prima ho dovuto preparare al volo un trailer dello spettacolo del recital (come da articolo precedente). Quindi da lunedì sotto a preparare il film della fiaccolata. Solo chi si cimenta nell'editing video sa quante ore ci vogliono di impegno e dedizione per ogni ora di pellicola registrata. Si comincia con il trasportare tutto sul computer, poi si catalogano le scene, si pensa cosa voler proporre e si comincia a montare. Se ci sono delle grafiche da preparare il tempo aumenta. Nonostante abbia fatto tutte le sere le 2 di notte mi sono ritrovato al sabato in queste condizioni: il filmato semiserio con i dietrolequinte quasi pronto, il filmato serio per la parrocchia a metà, le grafiche da concludere, i menù del DVD da preparare. A questo aggiungiamo che il sabato vado a prendere Ale a scuola per il pranzo, porto Sasha a fare la pipì e c'è la partita di Samu. Questa volta eccezionalmente c'era anche quella della mia squadra!
Così ho passato la mattina a preparare i video, a creare i titoli, la grafica, a cercare le musiche, a verificare che il parlato si sentisse (nonostante questo il Sergio mi ha beccato in castagna alla sera !). Messo a comprimere in MPEG2 il filmato semiserio, mi sono dedicato all'altro che però era lunghissimo, circa 25' Io per abitudine non riesco a proporre video così lunghi, mi annoierebbero perciò ho dovuto tagliare inesorabilmente. Un processo dispendioso perchè tutto dovrebbe avere un senso, dovrebbe combaciare, dovresti non dimenticare nessuno perchè chi guarda il video è attento alle scene ma soprattutto attento e desideroso di "vedersi". Un lavoro pesante. Alle 15:30 Samu è partito per andare alla partita e io ero ancora in alto mare, quasi depresso all'idea di non fare in tempo. Ho avuto fortuna in un paio di passaggi e approfittando dell'aiuto di Ale che si è imparata come fare per chiudere un video, metterlo in un menù DVD e poi masterizzarlo mi sono precipitato in scooter a S. Giorgio su Legnano. Al mio arrivo era già stato giocato il primo tempo, ho potuto vedere il secondo (a proposito 0-0 con una squadra più forte) e metà del terzo poi ho dovuto mollare perchè alle 18:00 avevo la mia partita a Lainate. Sempre in scooter con il buio ormai calato sono arrivato in palestra prima ancora delle mie ragazze. Sapevo che Massimo avrebbe preso Ale e guidato la carovana dei genitori perciò ero tranquillo. Arrivate ci siamo immersi nella partita che a mio giudizio, che sono molto esigente e maniaco dei particolari, è stata la meglio giocata degli ultimi anni. Pallavolo spettacolare per l'età, con schiacciate da prima e seconda linea, dal centro e dalle bande, alzatrici immense e grandissima attenzione di tutte. Ero estasiato perchè dietro c'è un lavoro importante che spesso non riusciamo a mettere in mostra nelle partite di campionato. Finita la gara scopro che Ale aveva dimenticato il PC acceso, il DVD dentro e la casa in disordine. Nel frattempo Sasha aveva approfittato della situazione per aggiungere caos con grande soddisfazione di Anna che la avrebbe messa nel forno per la cena ! Arrivo a casa di corsa , ovviamente prima degli altri perchè sono in scooter, mentre entro nel box Anna mi dice che alla cena mi stanno aspettando e che il Ciano senza di me non mangia : mitico CIANO ! l'invitato principale è Don Ezio e la persona che non deve mancare sei tu ma nonostante questo hai avuto attenzione per me : mi hai commosso, grazie. Divento un fulmine, provo il DVD e funziona, attacco i cavi per registrare un film da Mediaset premium, scopro che il film è annullato e Samu mi chiede di vedere l'Inter contro il Palermo .. ottima scelta piscinin ! Sto per uscire ma c'è Sasha che ancora non è scesa, la porto giù io. Tutto di corsa e arrivo finalmente alla cena, tantissima gente , vengo accolto bene da tutti. Il mangiare è da favola, risotto con i funghi e spezzatino con la polenta, i cuochi eccellenti, si vede che anche qui c'è la mano del Ciano. Inizia a scorrere un filmato sulla parete, è un po' tremolante, si rumoreggia ma subito il Dippi, che è un mio supertifoso, rassicura che non può essere il mio, non ci crede e infatti non lo è. Emy va a prendere le casse e può partire la visione del mio filmato. Io sono sotto al tavolo a gestire l'audio perchè capisco che qualcosa mi è scappato nel montaggio e i livelli non sono omogenei. Di questo come detto si accorge solo Sergio e mi bacchetta. Per il resto sembra sia piaciuto e mi fa piacere. Questo mi procura solo altro lavoro, c'è da fare il DVD per la parrocchia in occasione del 50^. Vado a casa e scopro che Ibracadabra ha illuminato la Sicilia, ma bene ! Il tempo di infilarmi a letto perchè al mattino presto devo andare al corso allenatori di pallavolo, 30 anni che alleno e mi tocca farlo per avere un patentino ufficiale perchè il mio è scaduto, va beh. Passo buona parte della notte al ce..o per un mal di pancia, subisco il corso dall'altra parte di Milano, rientro , pranzo, giù Sasha, poi a vedere la partita di volley delle piccole (5-0 complimenti) , a giocare con Samu e Sasha nel campetto poi la messa , la cena e .... schianto mentre vedo il commissario Montalbano registrato. Torno alla domanda iniziale: "ma quante ore mi servirebbero per fare tutto questo in pace e avere il tempo di riposare ? "

72 basterebbero ?

Meno male che ricomincia una sana settimana di lavoro !!!

ah, devo preparare l'articolo sul Cancano da mandare al Luigi Rioli ... scusate , stacco 10'










3 commenti:

Anonimo ha detto...

Non posso non commentare questo post.... aiuto... quanti anni sono che vivo così.... NON RIESCO A CAPIRE QUELLI CHE MI DICONO CHE SI ANNOIANO,NON SANNO COSA FARE... io la noia non so nemmeno dove stà di casa.. mai conosciuta!
Vivo esattamente come hai scritto tu....voglio essere dappertutto, non perdermi nulla, dai miei figli ai miei hobby....agli amici...e sai quale è la MIA rabbia più grande?
che, per non sentirmi in colpa, e, soprattutto, per essere tranquilla e dedicarmi con una certa attenzione ai miei hobby, mi AFFRETTO a eseguire tutti i miei compiti di mamma, di casalinga, ecc ecc ecc e poi..... una volta finito tutto (sempre TROPPO TARDI, SEMPRE DOPO QUANDO MI ERO PREFISSATA) riesco magari ad entrare nello studio e iniziare col montaggio ....arriva qualcuno che ha bisogno ancora di qualche cosa.... quì.....mi scattano i nervi!!!
Beh, sono contenta di sapere che qualcuno prova quello che provo io... DA UNA VITA!
Sei grande!!!! Brenda

vighi ha detto...

ciao Brenda, grazie per i tuoi commenti sempre puntuali , nonostante tutto quello che hai da fare trovi il tempo per scrivermi qualche riga, grazie

francescomisc ha detto...

Auguro a te, caro amico nerazzurro, ottime festività.
ciao

"Quelli che l'Inter..."
www.interclubacquaviva.blogspot.com