lunedì 5 ottobre 2009

comico o mago ?




Venerdì scorso ho avuto occasione di partecipare a una conferenza magica tenuta da Raul Cremona ... avete capito bene .. magica

Credo sia una cosa nota che Raul oltre ad essere un ottimo cabarettista e comico sia anche un prestigiatore, un mago. Socio del CLAM (Club arte magica di Milano) da tantissimi anni, annovera tra i suoi personaggi anche qualche mago stordito, il Mago Oronzo che "con la sola imposizione delle mani ti unge giacca e cravatta" e il mago Silvano il mago di Milano (parodia di Silvan). Io sono un frequentatore occasionale del CLAM in cui ho conosciuto qualche amico davvero bravo e ho imparato qualche trucchetto con carte e corde, sapevo perciò della sua cultura magica e delle sue qualità ma non avevo mai avuto occasione di vederlo all'opera da vicino. Venerdì ho pertanto accettato l'invito e sono andato a questa conferenza. Non spettacolo ma conferenza, una serata cioè in cui un mago ospite realizza dei giochi e li spiega. Raul ha fatto di più, ha spiegato cosa c'è dietro all'arte di esibirsi, la preparazione dei testi, il modo di recitare e di stupire. Non solo tecnica quindi, tecnica che farebbe chiamare "cartaro" chi fa giochi con le carte o "closapparo" chi fa giochi di micromagia (Close-up) o "tavolaro" chi passa tra i tavoli ai ristoranti. Il prestigiatore è un attore che si è preparato nei minimi particolari. Raul ha dato sfoggio di arte oratoria, capacità di accalappiare l'attenzione e grandissima tecnica. Al Clam c'erano una cinquantina di persone e forse per aspettare tutti la conferenza è iniziata tardissimo rispetto all'ora prevista. Io per la fretta ho dovuto scappare dagli allenamenti, saltare la cena e fare tutto di corsa dovendo pure andare in scooter vista l'impossibilità cronica di parcheggiare un auto in zona Fiera/Sempione. Arrivare prima mi ha consentito di vedere Raul da vicino, di sentirlo chiacchierare con vecchi amici e cogliere il fatto che nonostante sia un personaggio ultrafamoso, è rimasto una persona semplice e disponibile. Solo vederlo mette allegria, ride sempre, ha la battuta pronta. Però io ero lì per vedere il Mago.
La conferenza inizia con la presentazione del presidente che conferma l'impossibilità di fare 4 passi in centro a Milano con Raul senza essere fermati da cacciatori di foto e autografi. Si passa poi a elencare gli anni di partecipazione al circolo e le sere passate ai tavolini con i soci a cercare trucchi e soluzioni. Raul comincia e lo fa con un gioco di mentalismo ... semplicissimo ma efficace. Un gioco introduttivo per catturare l'attenzione. Il bello di questo gioco è tutto nella sua presentazione, nelle cose che dice, nelle storie che racconta e infatti da lì a poco tutta la conferenza verterà sull'importanza del testo e delal sua recitazione. Altri giochi di carte non impossibili diventano pura magia per come Raul ci ha inventato sopra una storia, come ci ha ricavato personaggi, veri o presunti e come il tutto vada a completare la parte squisitamente tecnica dell'uso delle sue mani. Tanta tecnica. La serata scorre via facile, tanti altri giochi, tante citazioni, una fra tutte quella del mio film di magia preferito e a quanto pare anche da Raul: The Prestige. Se non lo avete visto .. credete è spettacolare, con attori famosissimi e bravissimi del calibro di Hugh Jackman (Wolverine in Xmen), Christian Bale (Batman), Michael Caine (il maggiordomo di Batman), Scarlette Johansson, David Bowie

Da questo stupendo film Raul ha citato una frase, prima leggendola semplicemente, poi recitandola e infine applicandola ad un gioco in un crescendo impressionante di adrenalina e pathos:

"Ogni grande numero di magia è costituito da 3 parti. La prima si chiama PRESENTAZIONE: il mago mostra qualcosa di ordinario che naturalmente non lo è. La seconda si chiama COLPO DI SCENA: il mago trasforma quello di ordinario in qualcosa di straordinario. Non cercare di scoprire il segreto perché non ci riuscirai.Per questo esiste una terza parte chiamata PRESTIGIO dove succede l'inaspettato, dove vedi qualcosa che non hai mai visto prima"

Alla parola PRESTIGIO sono rimasto basito, scioccato, non poteva succedere quello che ho visto, un trucco incredibile ma Raul lamentava il fatto che avrebbe dovuto succedere più in là , esattamente alle parole "mai visto prima". In pratica una parte di un congegno utilizzato per questo trucco, ha fatto le bizze e nel tentativo di riprovare si è guastato definitivamente. Io ero già affascinato così, figuriamoci se fosse riuscito tutto come previsto.

Serata conclusa tra applausi e strette di mano. Io avevo una fame pazzesca ed essendo già le 23:00 sono tornato allo scooter dove avevo un paio di panini. Ho mangiato e quando ho visto che Raul non usciva, sono tornato giù nel salone, dove erano rimaste una decina di persone indaffarate a cercar di aggiustare il congegno guastatosi prima. Ho assistito a qualche gioco di altri soci, qualche chiacchiera con persone che non vedevo da tempo e poi mi sono portato in prossimità di Raul che era rimasto attorniato da un po' di vecchi amici. HA cominciato quindi con loro a fare giochini, trucchetti. Ognuno di questi era per me una cosa da stupore e la vedevo a pochi metri da lui. Il tempo passava veloce e ogni tanto qualcuno se ne andava via. Uno degli ultimi un ragazzo giovanissimo che la mamma è venuta a prendere e non c'è stato verso di tergiversare nonostante Raul stesse facendo un gioco con le sue carte. Niente da fare, domani c'è scuola, non c'è Raul Cremona che tenga, belle queste mamme così decise ed energiche ma sempre con il sorriso. Siamo alal fine rimasti in 4 attorno al tavolino : io, Raul e 2 suoi amici. Non ricordo quanti giochini ho visto e quante volte sono rimasto con la bocca aperta. Non finiva mai, eravamo in piedi per andare e tirava fuori dalle tasche qualche oggetto e diceva "guarda questo .." e via così. Alla fine verso la 1 di notte siamo usciti in strada, saluti, strette di mano, io ero strafelice ma .... non lo era il mio scooter!
Forse pensava che lo avessi abbandonato ? Non si è acceso al primo colpo e nemmeno al secondo, era qualche giorno che faceva così ma poi partiva, con l'avviamento elettrico o anche a pedale. Venerdì invece non ne ha voluto sapere, più passava il tempo più cominciavoa sospettare di essere leggermente nei casini. A un certo punto, visto il posto isolato dal mondo anche se a pochi passi da corso Sempione, ho realizzato che sarebbe stato un bel problema. Non volevo spaventare Anna data l'ora nè volevo coinvolgerla, ho cercato tramite l'uscere dell'albergo di trovare qualcuno che mi aiutasse ma è stato inutile, alla fine ho deciso che sarei tornato verso casa in luoghi più trafficati. Ho mandato un SMS a casa il cui senso voleva essere "non preoccuparti se arrivo tardi, lo scooter non parte cerco una soluzione" . Questo avrei voulto dire ma invece ho scritto "non preoccuparti se arrivo tardi, lo scooter non parte, torno a piedi" !!!

Anna me lo ha fatto notare solo dopo e anche ieri sera con i bimbi ci siamo fatti un sacco di risate, alal fine si è alzata da nanna ed è venuta a prendermi. Voleva sapere dove fossi e io nemmeno lo sapevo perciò le ho dato come riferimento la RAI di Corso Sempione, poichè la torre con la scritta è visibile quasi come la Torre Eiffel a Parigi. Io non ero lì ma sapevo che era in zona, mi sono fatto perciò un paio di Km a spinta fermandomi temporaneamente in un distributore con la speranza di trovare qualcuno con i cavi elettrici. Nessuno fa benzina al Self-service dopo la 1:30 e se lo fa è sospettoso. Dopo un po' di tempo passato alla pedivella a cercare di accendere lo scooter, finalmente un ragazzo mi ha dato assistenza e in pochi secondi, tramite i cavi, abbiamo fatto partire la belva. Ho cercato Anna per farla tornare a casa ma quando ci si mette la sfiga .. il suo cell. era scarico. Mi sono perciò portato sotto la RAI e sono rimasto lì con il motore acceso aspettando il soccorso familiare. A un certo punto squilla il mio cell. da parte di mia figlia !!! Cominciavo ad essere agitato, cosa vuole mia figlia alle 2 di notte ? non è a nanna ? Invece era Anna che aveva preso il suo cell. :o) e mi chiedeva se fossi in zona, tempo pochi minuti e alle 2:30 potevo finalmente mettermi a nanna.

Una conferenza bellissima, una serata finita a un tavolo faccia a faccia con Raul Cremona e poi il conto da pagare per questa bella esperienza, mi spiace solo che parte di questo conto sia stato pagato da Anna !

Inserisco un video di magia di Raul :



Se non lo vedete clikkate qui:

http://www.youtube.com/v/QJaXkgIVXYk

Ciao, Manu


Annunci GratuitiForum Gratisphp nuke GratisBlog GratuitoAlbum Gratuito

2 commenti:

ambrogio ha detto...

Ciao Manu,
il Fra è appassionato di magia la prossima volta avvisami quando vai ad una conferenza del genere che veniamo......ma con la mia macchina ;-)))

vighi ha detto...

ciao Ambro :o)

è praticamente impossibile parcheggiare, già questo giovedì c'è un mago famoso americano Eugene Burger, comincio a mettere il link al CLAM nell'articolo

Manu

p.s.
qualche volta ci possiamo mettere a fare qualcosa, io devo solo riscaldare le mie cognizioni magiche ...