venerdì 4 aprile 2008

Lo spuntino di mezzanotte ...

fa male !!! Lo so lo dicono i dietologi, lo dicono gli amici, lo dicono le fotografie di te in costume ma quando tua moglie ha cambiato i coltelli , lo dice anche il tuo prontuario di primo soccorso. Come spesso accade, preso da raptus da affamato mi sono spostato in cucina con il proposito di bere soltanto e come sempre, ho ceduto alla tentazione di farmi uno spuntino veloce, diciamo una fetta di salame o un pezzettino di pecorino. Non ho voglia di discutere della correttezza del gesto in se perciò mi limito a dire che questa volta il "fa male" l'ho provato in modo immediato e fisicamente. Diciamo che questa è proprio una vighissitudine, cose sciocche che possono capitare solo a me. Alla fine sono riuscito a tagliarmi il pollice della mano destra, senza rendermi conto e poichè la fetta di formaggio era praticamente staccata non ho resistito a concludere l'operazione utilizzando come sostegno l'altra mano con il risultato ovvio di tagliare pure quel pollice. In meno di 1' mi sono trovato con 2 pollici sanguinanti, restii a fermarsi nonostante l'acqua fredda , il ciucciamento salivare ecc. Dopo un 1/4h di inutili tentativi ho cercato di medicarmi ma mi sono reso conto quasi subito del perchè gli esseri umani sono diversi dagli animali e della importanza del pollice ! Dopo vani tentativi ho dovuto svegliare il mio angelo e farmi medicare. Oggi dovrei pure giocare a tennis il che rende la situazione grottesca e soprattutto nel primo pomeriggio farmi 400 Km di strada (tra andata e ritorno) per concludere una cosa interessante di cui vi dirò nei prossimi giorni, documentandola con fotografie. La prossima volta che un amico o la mia dietologa mi dirà "lo spuntino di mezzanotte fa male" potrò rispondere "ho dei buoni motivi per darle ragione!"

Saluti, Manu aka "vighi"

3 commenti:

Davide ha detto...

Questa è quello che succede quando si fanno le cose di nascosto, al buio, per non farsi "beccare" con la sola luce del frigo!!!

A mè è capitata una cosa peggiore (ma senza essermi fatto del male).
Durante una "perlustrazione" notturna, al buio più totale, che ha visto la luce solo all'apertura del frigo, nel tentativo di estrarre un "blocco" di parmigiano, inavvertitamente ho urtato una bottiglia di birra, che è rovinosamente caduta a terra.
A parte lo spavento di mia moglie, il piccolo che si è svegliato ed ha cominciato ad urlare, la bottiglia di birra al contatto col pavimento è esplosa, innondando, mè il mio pigiama, parte del mobile della cucina, la tenda della finestra....insomma un casino. Lo spuntino di mezzanotte mi è costato 30 minuti di pulizia + una doccia,in più ho dovuto dondolare il bebè per 20 minuti, prima che si riadormentasse.....

Ma alla fine di tutto, ore 01,10, il "tocco" di parmigiano è entrato nel mio stomaco!!!

Che casino!!!

ciao Maurizio
Davide

vighi ha detto...

grande Davide :-)

le craniate agli spigoli le ho omesse, adesso che ci penso potrei trovare altri spunti :D non spuntini !!!

presenteduepuntozero ha detto...

'aspita vighi, ti auguro che si rimargini in fretta... Io ricordo che quando mi sono affettato appena la falangetta dell'indice sinistro (affettando il pane per aria) mi è toccato andare al pronto soccorso.

La "perdita di sostanza", come la chiamano i medici, si limitava a un piccolo lembo di pelle, ma la quantità di sangie che continuava a uscire era sproporzionata.

In ospedale mi hanno messi un salsicciotto di ovatta e garza che parevo un cartone animato...